Fatturazione elettronica (PA)

articolo 21, comma 1, del DPR 633/72

Data di pubblicazione:
24 Novembre 2021
Immagine non trovata

La FatturaPA è un documento elettronico in formato XML la cui autenticità è garantita tramite l'apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette fattura.

Le fatture elettroniche emesse verso la PA, dovranno riportare obbligatoriamente:

  • Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall'obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
  • Il codice unico di progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche.

 

Le Amministrazioni non potranno procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, quest'ultimo ove previsto.

Informazioni dettagliate sulla fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione possono essere trovate sul sito www.fatturapa.gov.it

Nome dell'ufficio Codice Univoco Ufficio Responsabile
Ufficio Amministrativo EQNA3H Adelmo Ramunno
Ufficio eFatturaPA UF1GM0 Silvio Cafarelli
Ufficio Tecnico O0I10X Silvio Cafarelli

 

Cos'è e come funziona?

La fattura elettronica PA 2016 è  sistema di fatturazione che le imprese, aziende, società devono utilizzare per inviare le fatture alla Pubblica Amministrazione. L'obbligo di fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione, è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2008 che ha previsto l'invio online delle fatture destinate alla PA mediante il cd. Sistema di Interscambio SdI. Il Sistema di Interscambio, non è altro che una piattaforma informatica che serve a trasmettere e poi a ricevere, la fattura elettronica, alla gestione dei dati di fatturazione e quindi a monitorare la finanza pubblica. Il SdI, sistema di interscambio fatua elettronica PA, è gestito direttamente dall'Agenzia delle Entrate fattura elettronica PA,  che ha il compito di vigilare sul trattamento dei dati e delle informazioni, di gestione dei flussi informativi e tenere sotto controllo i conti della Pubblica Amministrazione.

Caratteristiche fattura elettronica PA 2016: la FatturaPA ai sensi dell'articolo 21 comma 1 del DPR 633/72, è una fattura elettronica che per essere accettata dalla Pubblica Amministrazione, deve avere le seguenti caratteristiche: formato fatturaPA in file XML, unico formato accettato dal Sistema di Interscambio, fatturaPA con firma digitale di chi emette la fattura per garantire l'integrità e autenticità del messaggio dall'invio alla ricezione, indicazione del codice identificativo univoco dell'ufficio a cui è destinata la fattura Pubblica Amministrazione. Tale codice, verificabile sull'indice delle Pubbliche Amministrazioni, è vincolante per la trasmissione della fatturaPA.

L'obbligo Fattura Elettronica PA

A partire dal 6 giugno 2014, è per i seguenti soggetti:

Fornitori di beni e servizi alla Pubblica Amministrazione. Tutti gli operatori economici per inviare al fattura elettronica PA devono utilizzare il SdI, effettuando le seguenti operazioni obbligatorie: predisporre la FatturaPA, firma digitale fatturaPA, invio e verifica della trasmissione e ricezione del messaggio.

Pubbliche Amministrazioni che hanno il compito di censire gli uffici destinatari della fattura PA, ricevere la fattura rilasciando l'esito dell'invio e monitorare i flussi informativi.

Intermediari quali banche, Poste, commercialisti, intermediari finanziari, imprese ICT, che intervengono nel rapporto tra impresa e PA per la compilazione, invio e ricezione della fattura elettronica PA 2014. Le disposizioni circa l'utilizzo del Sistema di Interscambio da parte degli intermediari cambiano poi, a seconda che l'intermediario sia autorizzato a trasmettere per conto degli operatori economici o a ricevere per conto delle Amministrazioni Pubbliche.

L'obbligo della fattura elettronica PA per la fatturazione alla Pubblica Amministrazione è prevista a partire dal 6 giugno 2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza.

Dal 31 marzo 2015 l'obbligo di utilizzare la fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione mediante il Sistema di Interscambio, è esteso anche a tutti gli altri enti nazionali. A partire dal 6 dicembre 2013 fino al 5 giugno 2014, la fatturazione elettronica PA è comunque facoltativa

Come fare?

Gli operatori economici, Pubblica Amministrazione e intermediari per compilare, inviare e ricevere la fattura PA devono utilizzare una specifica piattaforma digitale chiamata Sistema di Interscambio, le cui operazioni sono stabilite dal Decreto Ministeriale 3 aprile 2013, numero 55 obbligo fattura elettronica PA che contiene tutte le informazioni, il regolamento e le modalità di attuazione ai sensi della Legge Finanziaria 2008 obbligo fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione. Gli operatori economici, le Pubbliche Amministrazioni e gli intermediari hanno l'obbligo di utilizzare la fattura elettronica PA a partire dal 6 giugno 2014.

Nello specifico gli operatori economici, quindi i fornitori di beni o servizi alla Pubblica Amministrazione e gli intermediari autorizzati alla trasmissione della fattura PA per conto degli operatori, per inviare la fatturaPA devono seguire obbligatoriamente un preciso iter.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 02 Dicembre 2021